Olio di cocco ideale per capelli sfibrati














Intervento antiforfora
Le ben note proprietà antifungine dell’olio di cocco ci aiutano a combattere in maniera profonda e duratura l’annoso e odioso problema della forfora. Chi non conosce o non è affetto da tale grana? La forfora, in parole molto semplici, è causata da un fungo che, una volta presente sul cuoio capelluto, spinge le cellule dello stesso a riprodursi continuamente e anche molto in fretta per la sua nutrizione. In genere siamo portati ad usare dei prodotti chimico-commerciali per liberarci della forfora. In realtà a seguito di questi interventi il problema non si risolve affatto, se non per pochissimo tempo e poi si ripropone come prima, se non peggio di prima. Se vogliamo andare invece più a fondo e provare a debellarla è bene usare un prodotto naturale come l’olio di cocco. Ogni 3-4 giorni cospargiamo i nostri capelli di una piccola quantità di olio di cocco, massaggiando con accuratezza e per bene il cuoio capelluto. A massaggio ultimato, lasciamo che l’olio agisca per una ventina di minuti circa o anche per tutta la notte. In quest’ultimo caso è ovvio che sia preferibile indossare una cuffia per doccia o avvolgerci, a mo’ di turbante, un asciugamano ben caldo. Al mattino potremo sciacquare e lavare i capelli mentre facciamo la solita doccia giornaliera. A conclusione resteremo abbastanza stupiti nel constatare come il nostro cuoio capelluto si presenti pulitissimo e come il problema forfora, con un impiego regolare e costante dell’olio di cocco, sia sempre più in regressione. Un'aggiunta. Ricordati che l'effetto forfora s'instaura anche quando la pelle del nostro cuoio capelluto è particolarmente secca. In questo caso l'olio di cocco, grazie al suo elevato potere idratante, è una vera e propria benedizione.   

Ristrutturazione capelli sfibrati
Capita a molte di noi che, a seguito dell’inquinamento atmosferico, nonché dell’impiego di prodotti chimici e di colorazioni continue nel tempo, i capelli si presentino deboli, sfibrati, opachi e senza vita. Per riprenderli, per dar loro vita, salute e rinforzo non ci resta che far ricorso all’olio di cocco sotto forma d’impacchi preshampoo. Versiamo in una ciotola dai 3 ai 5 cucchiai di olio di cocco, a seconda della lunghezza del capello. Successivamente, coperte le spalle con una mantellina o con un asciugamano, spazzoliamoli con cura e successivamente inumidiamoli a dovere. Quindi passiamo a dividerli in tante ciocche o sezioni, come dir si voglia, arrotolandoli e fermandoli con i becchi di cicogna o con delle mollette. Prendiamo il nostro olio di cocco e bagniamo nella ciotola le estremità delle nostre dita e, attraverso esse, passiamo a cospargerci i palmi di ambo le mani. Ripassiamo così su ogni singola ciocca più e più volte, in modo che tutti i capelli, alla fine, possano risultare perfettamente imbevuti di olio.

Per distribuirlo ancor meglio, possiamo aiutarci anche con un pettine. Terminato l’ intervento, lasciamo che l’impacco di olio vi sosti per un paio di orette (se i capelli si presentano particolarmente secchi anche di più). Avvolgiamo quindi il capo con una pellicola trasparente e poniamoci pure a svolgere le nostre faccende domestiche. Trascorso il tempo necessario, risciacquiamo e laviamo i capelli come di routine. Ravvedendone la necessità, perché magari ancora troppo oleosi al tatto, rilaviamoli una seconda volta, fino a quando l’inconveniente non sarà completamente defenestrato. Il risultato finale sarà, senza ombra di dubbio, all’insegna di capelli non più secchi e fragili ma meravigliosamente morbidi, forti, setosi, splendenti, senza pericolo di rotture e doppie punte!lle

L' applicazione moliselive è disponibile per Apple e Android